Aziende

Abuso Permessi Ex. LGS 104/92

LEGGE 104: QUANDO SFRUTTARE I PERMESSI TI PUÒ FARE LICENZIARE

Per i lavoratori che, ai sensi della legge 104/1992, hanno giorni di permesso retribuito per prestare assistenza ai familiari disabili, la Cassazione ha stabilito l’impossibilità di poter svolgere, durante la stessa giornata, altri, diversi compiti.  Diversamente, infatti, il dipendente che sfrutta i permessi della legge 104 allo scopo di assistere soltanto parzialmente il parente disabile, può essere legittimamente licenziato dal datore di lavoro.Vediamo nel dettaglio quali sono i casi in cui il dipendente può essere licenziato.

 

Abusare dei permessi della legge 104 costituisce una delle ragioni principali di contestazione tra datori di lavoro e dipendenti. Chi, infatti, durante la giornata di permesso retribuito per assistere al familiare disabile svolge mansioni ulteriori commette una “truffa”, non soltanto nei riguardi del datore di lavoro (per via della fruizione  di un permesso pagato in maniera non consona agli obiettivi pattuiti dalla legge), ma anche nei confronti del sistema previdenziale nazionale (in quanto, essendogli l’indennità erogata dall’INPS, viene a scaricare il costo del proprio abuso sulla collettività). Art. 640 C.P. n.2  Chiunque, con artifizi o raggiri, inducendo taluno in errore, procura a sé o ad altri un ingiusto profitto con altrui danno, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa da cinquantuno euro a milletrentadue euro. La pena è della reclusione da uno a cinque anni e della multa da trecentonove euro a millecinquecentoquarantanove euro:

Leggi il caso Esempio  2017

PERMESSI LEGGE 104:

LA DECISIONE DELLA CASSAZIONE

Al riguardo si è pronunciata, ancora una volta, la Corte di Cassazione con la sentenza n. 9217/16 del 6 maggio 2016 e con la  Sentenza n. 54712 del 23/12/2016  nella quale è stato ribadito  come sia considerato legittimo il licenziamento di tutti i falsi utilizzatori dei “permessi retribuiti 104”, vale a dire dei dipendenti che sfruttano le giornate di assenza dal lavoro prestando però assistenza al parente disabile soltanto in via parziale perché indaffarati a svolgere altre attività.

In questi casi, il licenziamento è lo strumento che attesa la gravità della condotta, e come tale può essere effettuato anche senza alcun preavviso, giuridicamente sarebbe il cosiddetto “licenziamento per giusta causa”.

IL DIRETTORE

CONTATTI

BONIFICHE

NEWS

CHI SIAMO

HOME

Agenzia Investigativa a Pescara Gestita da un ex commissario della Polizia di Stato, l’azienda NOCIS di Pescara, opera nel settore delle investigazioni private con particolare competenza nell’ambito della sicurezza.

IL CODICE DEONTOLOGICO NOCIS

Informativa Privacy  NOCIS

Il nostro direttore è impegnato nella formazione di laureandi in Sociologia & Criminologia presso l’Università Gabriele D’Annunzio di Pescara & Chieti.

CONTATTI

Via Pisa 6  - PESCARA 65122

(0039).085.205.9705 - (0039).333.73.72.725

Nocis è Associata

Link Utili